Impianti e prodotti di disidratazione fanghi

MAITEK realizza impianti per la disidratazione dei fanghi o ispessimento fanghi basati su separatori centrifughi (decanter)  o su filtro-pressa a piastre.

MAITEK realizza impianti per la disidratazione dei fanghi o ispessimento fanghi basati su separatori centrifughi (decanter) (IDF-D) (scarica scheda tecnica) oppure filtro-pressa a piastre (IDF-F) (scarica scheda tecnica).

CHE COS’È L’ISPESSIMENTO DEI FANGHI

L’ispessimento o addensamento fanghi è la prima fase a cui vengono sottoposti i fanghi, provenienti da clicli di depurazione o potabilizzazione delle acque.
L’impianto di trattamento fanghi ha la funzione di disidratare i fanghi addensati dal chiarificatore in modo che la percentuale di umidità si riduca dal 70% al 35 % circa.
L’acqua recuperata viene inviata in chiarifica, mentre i fanghi disidratati risultano palabili e vengono scaricati a cumulo tramite nastri trasportatori.

IMPIANTI DISIDRATAZIONE FANGHI MAITEK

MAITEK fornisce impianti chiavi in mano completi di tutti gli accessori e caratterizzati da una gestione automatica basata su PLC con possibilità di supervisione.

 

ESTRATTORE CENTRIFUGO DECANTER (mod. D) (scarica scheda tecnica) PER LA DISIDRATAZIONE DEI FANGHI

FUNZIONAMENTO DEL DECANTER

Il principio su cui si basa il funzionamento di una macchina centrifuga è la differenza di peso specifico tra le sostanze che devono essere separate. Il fango viene immesso all’interno del tamburo (tubo con una estremità conica) rotante ad alta velocità e viene trascinato in rotazione.
Per effetto centrifugo, la massa liquida viene schiacciata contro la parete interna del tamburo e le fasi si stratificano: quella con densità maggiore assume la posizione più esterna e viceversa. Nel caso di separazione bi-fase solido/liquido, il solido pesante (colore grigio) si concentra sulla corona circolare esterna e viene evacuato dalla coclea presente all’interno del tamburo mentre il liquido più leggero (colore verde) fuoriesce spontaneamente dalla parte opposta attraverso una serie di aperture. Se operiamo una separazione tri-fase, la terza fase liquida (colore arancio) viene espulsa tramite degli opportuni tubi di pescaggio di cui la macchina può essere equipaggiata.

 

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL SEPARATORE CENTRIFUGO

Il nostro decanter è costituito da:

  • telaio in acciaio verniciato che appoggia su n. 4 antivibranti in gomma
  • tamburo in acciaio inox AISI304 (a richiesta possono essere utilizzati materiali più specifici per l’applicazione) con rivestimento in materiale anti usura nelle zone di abrasione
  • Coclea in acciaio inox AISI304 (a richiesta possono essere utilizzati materiali più specifici per l’applicazione) di costruzione molto robusta e rivestita in materiale anti usura nelle zone di abrasione
  • raschiatore motorizzato, che ha la funzione di anti-intasamento della zona di uscita del solido secco
  • carterature apribili, per poter ispezionare le parti rotanti ed effettuare la loro pulizia (particolarmente importante per impieghi alimentari e farmaceutici)
  • motori azionati da inverters, per un controllo puntuale e una regolazione precisa della macchina da parte del quadro di comando
  • aperture uscita liquidi regolabili, dall’esterno senza dover aprire la macchina

 

SEPARAZIONE CENTRIFUGA DEI FANGHI INDUSTRIALI

Il sistema di trattamento dei fanghi basato su separatore centrifugo (decanter) è spesso la soluzione più indicata in ambito industriale e civile. Esso consente di unire i vantaggi della gestione completamente automatica dell’impianto ad una capacità di separazione delle fasi molto elevata. Il liquido da trattare viene normalmente prelevato tramite una pompa (2) dal serbatoio di omogeneizzazione e stoccaggio (1) e, dopo essere stato miscelato con il flocculante, viene inviato al decanter (3) per il processo di separazione.
Normalmente il decanter lavora a due fasi e i prodotti in uscita sono acqua e solido disidratato; esse vengono raccolte e stoccate per il riutilizzo o l’evacuazione. L’unità (4) effettua la preparazione e il dosaggio del flocculante mentre un sistema di misurazione in linea (5) rileva le caratteristiche del fango in ingresso. L’intero impianto viene gestito in modo automatico da un sistema di controllo basato su PLC o PC industriale (6).

 

SETTORE DI APPLICAZIONE DELL’ESTRATTORE CENTRIFUGO PER LA DISIDRATAZIONE FANGHI

Le nostre macchine per la filtrazione dei fanghi possono essere equipaggiate in diversi modi e trovano impiego in moltissimi settori industriali:

  • Raffinerie e derivati del petrolio
  • Industrie agroalimentari
  • Industrie cartarie
  • Acciaierie e fonderie
  • Industrie farmaceutiche e cosmetiche
  • Industrie chimiche e galvaniche
  • Concerie e industrie tessili
  • Cementerie e lavorazione marmo
  • Cave, miniere e cantieri

 

FILTROPRESSA A PIASTRE (mod. F) (scarica scheda tecnica) PER LA DISIDRATAZIONE FANGHI

FUNZIONAMENTO DELLA FILTROPRESSA PER FANGHI

Le piastre rivestite da tele drenanti vengono chiuse da un cilindro idraulico e tra di esse si formano delle camere che accolgono il fango caricato da una pompa; dopo la fase di riempimento, il fango viene tenuto in compressione e tale spinta fa trafilare l’acqua attraverso le tele. L’acqua così separata viene inviata ad una vasca di raccolta passando in un sistema di canali. Tutti i nostri filtri pressa sono muniti di sistema per lo scuotimento delle piastre a fine ciclo, in modo da garantire il distacco di pannelli di solido secco e dei dispositivi per la sicurezza degli operatori. Inoltre tutte le versioni possono essere equipaggiate con sistema di lavaggio automatico per mantenere sempre pulite le piastre e le tele.
La nostra fornitura comprende l’impianto elettrico con PLC per la gestione automatica del filtro pressa.
A richiesta possiamo fornire l’intero impianto di trattamento fanghi chiavi in mano.

 

SETTORE DI APPLICAZIONE DELLA FILTROPRESSA

I sistemi MAITEK di filtropressa a piastre per fanghi a piastre sono stati studiati per l’utilizzo nei settori minerario, industriale e agro-alimentare.

 

Per informazioni Invia una mail a info@maiteksrl.com oppure scarica e compila il questionario di richiesta che trovi fra gli allegati ed invialo a info@maiteksrl.com